"Vite brevi di tennisti eminenti", quando il tennis era un mondo libero

Ravenna - 14 Nov 2018
ore 18
'Vite brevi di tennisti eminenti', quando il tennis era un mondo libero Sport e natura

Dove

Biblioteca Classense, Sala Muratori - Via A. Baccarini, 5 - Ravenna
www.classense.ra.it

Descrizione

Matteo Codignola "Vite brevi di tennisti eminenti" (Adelphi). Prima che il ragazzone in copertina, Jack Kramer, lo chiudesse per sempre nella camicia di forza del professionismo, il tennis era un mondo libero e per molti versi alieno, dove ognuno sembrava dare, del gioco, un’interpretazione quantomeno personale.

Torben Ulrich tentava di cogliere, in stadi e palazzetti, il suono perfetto della palla sulle corde; «Teach» Tennant, che aveva insegnato a Carole Lombard e Joan Crawford, cercava di trasformare le sue giocatrici in «statue di tennis»; e Art Larsen – oh, Art seguiva sempre e solo i consigli del suo coach immaginario, l’aquila reale appollaiata, durante i match, sulla sua spalla.

Quel mondo rivive in questi quindici racconti, che sono quindici lunghe didascalie di altrettante foto d’agenzia degli anni Cinquanta, trovate per caso nella valigia di un collezionista.

E la scoperta è come dietro a volti e nomi ormai esotici – Gottfried Von Cramm, Beppe Merlo, Pancho Gonzales – si nasconda qualcosa di cui il tennis arcaico era intessuto, e di cui quello superlativo di oggi sembra invece avere smarrito anche solo il profumo: un meraviglioso intrico di storie.

redazione Ravenna eventi

Dettagli

evento della rassegna Il tempo ritrovato, a cura di Matteo Cavezzali

Mappa