Image
Arte e Cultura
Nino Caruso, “Forme della memoria e dello spazio”

Nino Caruso, “Forme della memoria e dello spazio”

Quando
Fino al 09 Ott 2022
Dove
MIC - Museo Internazionale delle Ceramiche - viale Baccarini 19 - Faenza
Descrizione
Artista significativo per la storia della scultura ceramica, conosciuto più all’estero che in patria, lo scultore, scrittore, ceramista e designer Nino Caruso (1928-2017) è il protagonista della mostra “Forme della memoria e dello spazio”. Un’ampia antologica che racconta 50 anni di carriera attraverso un centinaio di opere, a documentare l’intensa attività di questo protagonista della ceramica. La mostra, a cura di Claudia Casali e di Tomohiro Daicho, curatore del MOMAK di Kyoto, con il supporto dell’Archivio Nino Caruso, è già stata allestita nel 2020 nei musei giapponesi di Kyoto e Mino, con i quali il MIC di Faenza è coproduttore. Caruso ebbe un’attività artistica ed espositiva ricchissima che affiancò a quella didattica ed editoriale. È l’autore dei più importanti manuali di ceramica – tradotti in tutto il mondo – e i suoi interventi pubblici sono disseminati tra la Galerie Les Champs di Parigi e la chiesa Evangelica a Savona, il Giappone, presso l’ospedale di Tokai e City Hall, e il Portogallo, presso La Rotunda, a Coimbra. Sue sculture si trovano anche alla stazione ferroviaria di Gijon, in Spagna a alla stazione della metropolitana di Marsiglia.
Dettagli
Ingresso € 10 euro, ridotto € 7, residenti a Faenza € 5
Mappa
Oggi in evidenza